martedì , 25 settembre 2018
PM10, c’è a Foligno un assassino silenzioso?

PM10, c’è a Foligno un assassino silenzioso?

L’avevamo già scritto. Il 22 dicembre 2013 la stazione di monitoraggio dell’ARPA di Porta Romana ha registrato 36 superamenti del valore limite giornaliero di 50 mcg/m3 per le polveri sottili (PM10), maggiore del numero massimo di 35 consentito dalla norma.
E’ ormai dal 2009 che questo parametro non viene rispettato e ciò impone la necessità di approfondire lo stato dell’inquinamento nella nostra città.
Il MoVimento 5 Stelle di Foligno ribadisce la necessità di monitorare altri punti strategici della città, a partire dal Centro Storico e da Viale Firenze, dove i dati del 2000, 2001 e 2002 mostrarono valori più elevati di quelli di Porta Romana.
Il sindaco richieda perciò l’intervento immediato dell’ARPA affinché predisponga un piano di monitoraggio nella nostra città da illustrare preventivamente ai cittadini e da eseguire con uno dei propri 4 mezzi mobili.

About m5sfoligno

Informazioni e accrediti UFFICIO STAMPA Movimento 5 Stelle Foligno Tel . 3240982088

18 commenti

  1. ma che pesci siete? prima vi schierate apertamente a fianco dell’associazione bottegai contro la chiusura al traffico del centro storico, invitate la gente a partecipare alla manifestazione per foligno città aperta e poi vi lamentate del PM10.
    Secondo voi i residenti nel centro storico sono degli alieni che si nutrono di smog e se ne godono ogni tanto un pochino, magari dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30 come fanno i bottegai che difendete? Oppure se lo sorbiscono 24 ore al giorno per tutti i giorni degli anni?.
    Avete idea di dove sia un minimo di coerenza?
    Beppe Grillo sa che non siete ne carne ne pesce e che ci perde la faccia a darvi credito?
    Spero che qualcuno di voi abbia la forza di contestare questo commento.

    • Caro pasquino, anche se è passato da poco Natale vedo che sei poco attento alle proposte del M5S di Foligno. Per quanto riguarda la chiusura del centro storico il M5S non è contrario alla chiusura se la chiusura viene effettuata con tutti i crismi necessari a garantire il corretto afflusso di cittadini con mezzi pubblici, bike sharing o servizi atti a facilitare l’ingresso in città. Pertanto sarebbe stata necessaria una politica dell’amministrazione che negli anni avrebbe dovuto garantire con l’acquisto e la gestione parcheggi in prossimità del centro, invece anche l’ultima area è stata assegnata ad un privato (vedi parcheggio a pagamento nella zona di San Giovanni dell’Acqua, in costruzione). Personalmente ricordo che le varie associazioni proposero a più riprese la creazione di parcheggi gratuiti o con tariffe controllate già 20/25 anni or sono ma la politica attuata dalle amministrazioni comunali è andata verso altri indirizzi. Per quanto riguarda le polveri sottili, la nostra proposta vuol individuare la situazione attuale in una zona (porta firenze) che sarà soggetta a cambiamenti epocali che coinvolgono anche la viabilità che sarà concentrata su Via Mameli, Prato Smeraldo e Viale Firenze con un incremento, se sarà realizzato il centro commerciale, del traffico automobilistico enormemente superiore a quello attuale. Pertanto se la situazione attuale è già a rischio è facilmente immaginabile che con la nuova viabilità e la creazione del centro commerciale i valori saranno sicuramente al di fuori della norma. Siamo sicuri che l’attuale amministrazione abbia valutato questo rischio o come ha fatto per i parcheggi a servizio del centro, ci accorgiamo dopo che non sono sufficienti? Quindi caro pasquino noi vogliamo che agli abitanti e gli operatori del centro
      storico prendano coscienza e inizino loro stessi a dire cosa vogliono e cosa la futura amministrazione della città deve fare.

  2. sto ancora aspettando che qualcuno mi dica qualcosa, nel frattempo, visto che avete aperto la sede del surrogato associazione bottegai in pieno centro storico, provate ad uscire su via garibaldi o su via umberto I nei momenti di maggior traffico e ……….respirate a pieni polmoni. alla faccia del PM10

  3. finalmente qualcuno che prova a rispondere,
    Carissima Paola, a parte il fatto che avevo letto l’articolo raccomandatomi e che avevo trovato interessanti le soluzioni proposte sulle piste ciclabili e quant’altro, oggi, però, posso dire che sono stanco di leggere e basta.
    Ora giudico solo i comportamenti e questi mi dicono che il M5S di foligno ha appoggiato la “rivolta” dei bottegai a favore dello smog e lo ha fatto dopo il 26 novembre smentendosi clamorosamente.
    Le parole non contano, contano i fatti.
    A proposito della candidatura di Amoni a sindaco di questo paesello, naturalmente avrà il vostro appoggio incondizionato?
    Per fortuna il movimento a livello nazionale ha ben altri rappresentanti che sono fiero di aver votato

    • Ripeto pasquino, non sei affatto attento, sarà l’aria di primavera che si respira a pasqua. Il M5S ha già il suo candidato a sindaco.

  4. Ma Pasquino dove vive?IL M5S a favore dello smog?E che c entrano i negozianti?Appogiare un malumore di categoria significa rivolta e smog?E Amoni appoggiato da chi…noi i pranzi e le cene non li paghiamo a nessuno,questa era consuetudine di partiti di cui Lei magari ne faceva parte.Partecipi di piu e brontoli di meno se vuole veramente aiutare a cambiare una città.
    Saluti

  5. Sarebbe bene che nel rispondere ad una critica si fosse più sereni, come dire, meno imbarazzati di essere stati accomunati ad altri interessi, che peraltro non ho espresso ho solo chiesto se intendete appoggiare la lista di Amoni o Ammoni, non so nemmeno quale sia il nome corretto,.
    In ogni caso sarebbe corretto evitare di appiccicare etichette a chi non si conosce e affibbiargli appartenenze e comportamenti a me sconosciuti e che, evidentemente, se ne parla, ben conosce.
    Per la prima volta mi sono iscritto ad un movimento, credendo che si parlasse di meno e si agisse di più, accogliendo il suo invito le confermo che ho provato a partecipare ma non ho intenzione di perdere tempo a parlarmi addosso senza concludere nulla.
    Detto questo, rispondo volentieri ai suoi profondi quesiti che spero riesca a comprendere:
    Vivo nel centro storico di questo paesello sperduto tra le colline umbre, dove gli indigeni piuttosto che fare due passi in centro ci vogliono passare con la macchina, guardare le vetrine col motore acceso e poi tornarsene in villa fuori dal caos cittadino, lasciando godere le loro sporcizie e lo smog ai residenti che, peraltro, sono stati cacciati da questa amministrazione, loro sì, per far posto alle auto di quella categoria che esprime “malumore”, anche con il vostro appoggio appassionato.
    Non ho mai parlato di cene e pranzi, se avete la coda di paglia non è un mio problema.
    In fine “brontolare” è un mio diritto/dovere forse è lei che ha rimpianti per quei partiti dove non si accettano opinioni diverse.
    ossequi

  6. Sig. Pasquino stia attento, se continua a dissentire la inseriranno in una lista nera……..questa è la democrazia che il movimento esprime a Foligno. E poi si domandano perché alle amministrative fanno sempre fiasco. …….visto anche la Sardegna! Ho l’impressione che il movimento a livello locale è come un aspirapolvere………

    • Non sono mai intervenuta in dibattiti online di qualsiasi natura perché quando mi sono imbattuta in alcuni ho sempre notato la tendenza a trasformarli in un ring dove ognuno si diverte a menare colpi bassi. Del tutto inutili ai fini dell’approfondimento del tema, solo pieni di acrimonia verso “l’avversario” di turno.
      Qui ho invece voluto rispondere a Pasquino nella speranza di innescare un serio dibattito su un tema x me strategico.
      Comprendo e condivido appieno la sua passione, non capisco la sua associazione del locale m5s ai “bottegai” e la sua ipotesi che Amoni Sindaco possa essere sostenuta. È chiaro che è solo sterile polemica e non fa onore alla sua passione sull’argomento.
      Sono d’accordo con la risposta di Lucio e penso che su questo sia importante confrontarsi, se il fine è davvero avere una città vivibile. O vogliamo (volete) solo continuare a fare i pugili?
      Personalmente credo che il problema della chiusura del centro storico sia l’ennesima responsabilità della politica. Quella finora esercitata secondo la logica del consenso. Una botta al cerchio ed una alla botte, senza mai prendere una chiara posizione, nè tanto meno fare una scelta coerente, del tutto incapaci di gestire situazioni delicate come questa, di cogliere e lavorare sui punti in comune tra l’interesse collettivo ad una città sana e l’interesse di categoria che concorre, lo si voglia o no, alla vita ed all’economia della città, di costruire su questi punti in comune un progetto condiviso e partecipato, cavalcando l’occasione d’oro del rifacimento delle pavimentazioni.
      Credo che tutto questo sia anche il senso dell’intervento di Lucio e credo che questo progetto sia l’intento del locale m5s, da quello che ho capito dalle parole e dalle azioni. Cosa su cui, essendo del tutto favorevole alla chiusura del centro storico come lei Pasquino, sono pienamente d’accordo perché, a mio avviso, così si torna alla Politica vera, al servizio di tutti i cittadini per il bene della comunità.
      Scusate la lunghezza, prometto di non scrivere altro!

  7. armando mattioli

    Caro Pasquino, se rileggi bene l’articolo vedrai che abbiamo sollecitato il sindaco a chiedere l’intervento dell’ARPA anche per monitorare il centro storico, di cui avevamo parlato anche in un articolo precedente con particolare riferimento al benzene riscontrato ( http://www.foligno5stelle.it/2013/12/13689/ ) Per quanto riguarda la domanda se appoggiamo altre liste, la risposta non può che essere negativa; noi abbiamo già da un mese i nostri candidati consiglieri, il nostro candidato sindaco e stiamo lavorando al programma per Foligno. Per quanto ci riguarda, leggiamo con attenzione la stampa locale, ma poi diamo il giusto peso alle notizie. I rumors sui candidati comparsi sulla stampa ci interessano poco, sono i soliti giochetti preelettorali, tatticismi di cui i cittadini sono ormai stanchi e che sicuramente non ci vedranno coinvolti. Siamo la prima forza politica della città e puntiamo a vincere. Sai dove è la sede, sai quale è lo spirito del movimento, se ritieni di poter portare il tuo contributo in uno dei nostri gruppi di lavoro, sarai il benvenuto.

  8. Lucio Bernetti

    Comunque al di la delle polemiche, Pasquino, anche se non è nello stile del M5S in quanto il movimento è di tutti e per tutti, ti volevo dare il benvenuto e comunicarti che, anche se in modo saltuario, abbiamo lavorato su un progetto per la mobilità e viabilità di Foligno in generale e del centro storico in particolare. Se vuoi partecipare e dare il tuo apporto, sappi che sarà apprezzato. Siamo qui per cercare di far partecipare i cittadini alla gestione della nostra città, ognuno per le proprie capacità e per l’apporto che può dare.

    • Finalmente la mia “provocazione” ha dato i suoi frutti, si è innescata una discussione che, al di là delle polemiche e dei riferimenti alcolistici, preciso a proposito che non è mia abitudine fare colazione col chianti, ha dato modo ad alcuni di esprimere il proprio pensiero su quanto sta accadendo in questo piccolo paese.
      Resta il fatto che l’impressione da me ricevuta riguardo l’appoggio dei malumori di una certa categoria, peraltro largamente rappresentata dalle loro associazioni, mi ha fatto dubitare che nessuno dei M5S di foligno avesse idea del grande malumore dei residenti nel piccolo centro storico.
      Per questo Ho voluto stimolare il M5S, perchè dia voce ai più deboli, coloro i quali subiscono senza poter essere ascoltati in merito alle soluzioni dei problemi nel centro, visto che i rappresentanti di questa amministrazione comunale, nonostante siano nostri dipendenti, hanno orecchie solo per le associazioni imprenditoriali.
      A Lucio, che ringrazio per l’invito, vorrei ricordare un breve “nanetto” che riguarda un mio amico, il quale, volendo costruire una casetta per il cane nel suo giardino a furia di fare progetti e discussioni con amici e parenti si è ritrovato con un grattacielo, che naturalmente non ha mai visto l’inizio dei lavori, e il cane dorme con lui sul letto.
      In buona sostanza, sarebbe meglio risolvere un piccolo problema per volta piuttosto che ingrandire la progettualità e realizzare……… nulla.
      In fine voglio ringraziare, in particolare, la Paola che lucidamente e con ottimi argomenti ha saputo riportare, per quanto mi riguarda, la discussione sul piano della correttezza.
      Il ring è servito, secondo me, anche se qualche dubbio permane.
      cordiali saluti a tutti

  9. Lucio Bernetti

    Pasquino, noi abbiamo grandi progetti!! Amministrare questa città, possibilmente a breve, e renderla a misura di cittadino con servizi semplici, facilmente controllabili ed a d un costo sostenibile. E’ anche vero che con il contributo di tutti anche i piccoli progetti, come mattoni, contribuiscono a creare la casa. A questo proposito ricordo sempre una delle frasi di Lao Tze ”

    “Un lungo viaggio di mille miglia si comincia col muovere un piede.”

    • Lucio, la filosofia sarebbe quella giusta, vediamo se alle parole si è capaci di far seguire i fatti, che mi auguro siano quelli giusti

  10. armando mattioli

    Pasquino, perchè parla in modo impersonale:” vediamo se alle parole si è capaci…” Foligno e l’Italia non ha bisogno di persone che stanno a vedere come va a finire, ma che si impegnino in prima persona e contribuiscano al cambiamento. Il M5S ha più bisogno di partecipazione che di voti….

    • OK! armando visto che il M5S non ha bisogno di voti….. alle prossime elezioni comunali ti farò felice.
      Quanto alla partecipazione, non mi sembra di stare solo alla finestra e, in ogni caso, nemmeno al club mediterranee, dove paghi soldini profumati, se non vuoi partecipare a giochi sollazzi ecc. nessuno ti rompe i cosiddetti.
      Credo che l’ultima cosa di cui abbia bisogno il M5S di foligno sia il maestrino saccente di turno che faccia di tutto per allontanare simpatizzanti e amici

  11. armando mattioli

    Caro Pasquino, come mi dice spesso mia figlia:” Scialla…”.
    Dai, che ti aspettiamo.
    Con simpatia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Scroll To Top