sabato , 11 agosto 2018
Resisti Nando, non mollare!

Resisti Nando, non mollare!

“Carissimo Nando, ti invito, ti invitiamo a mollare!”
Se fosse qualcuno di noi del MoVimento 5 Stelle a dirlo non farebbe notizia ma visto che l’invito procede da un attivista del PD ci sentiamo in dovere di scriverci su.

Circola oggi a Foligno un volantino stampo vecchio ciclostile dove un sedicente piddino chiede al nostro Mismetti di “dare un segnale forte” e farsi da parte, non candidarsi per il secondo mandato e lasciare spazio a “nuove idee, nuove persone e tanto altro”.

E l’invito va oltre: come in classico stile PD si fa con un vecchio e bisbetico “parente” da rottamare, si chiede a Mismetti non solo che rinunci ma che, una volta sceso dall’Olimpo della carica istituzionale all’interno (o inferno?) della direzione locale del partito, collabori nella ricerca di chi possa sostituirlo, cioè che, in virtù della sua decennale esperienza in riciclati, aiuti il partito, che il nostro piddino definisce “ammorbato, non vivo e incapace di meravigliare soprattutto i giovani”, a trovare quella faccia nuova e pulita che “conquisti i folignati e faccia tornare il partito fuori dalle istituzioni. Per questo conclude il volantino: “Caro Nando, serve la tua competenza, aiutaci ad aiutare il cambiamento, ma dal di fuori!”.

Caro Nando, noi del MoVimento 5 Stelle siamo solidali con te e dichiariamo che un invito come questo è intollerabile e inaccettabile.

Come si può richiedere infatti al partito di tornare fuori dalle istituzioni folignati quando in 60 di storia amministrativa è sempre stato dentro? Inammissibile!
Come si può pensare di sostituire navigati lupi di mare del consociativismo con qualche ebetino divertente stile “Renzi de noaltri”? Improponibile!
Come si può dire che non attraete i giovani quando in verità spendete gran parte del vostro tempo nel creare dal nulla posti di lavoro completamente inutili ed offrire spazi e incentivi a sedicenti associazioni culturali? Indefinibile!

Noi ti invitiamo invece a non curarti di similari missive e resistere. Noi fortemente ti vogliamo candidato sindaco alle prossime elezioni comunali, consci che serve proprio la tua esperienza per portare finalmente il PD fuori dalle istituzioni. Caro Nando, aiutaci ad aiutare il cambiamento, non mollare #resistinando.

About m5sfoligno

Informazioni e accrediti UFFICIO STAMPA Movimento 5 Stelle Foligno Tel . 3240982088

7 commenti

  1. armando mattioli

    La nostra competizione elettorale sarà incentrata sulla proposta che presenteremo ai cittadini per Governare Foligno. E per fare questo, abbiamo bisogno di un clima non incentrato sulle polemiche personali, ma sui temi generali e specifici che interessano i Folignati. Per noi, che venga riproposto il sindaco uscente o ci sia un nome nuovo, non cambia nulla: i segnali che arrivano dal “nuovo PD” del dialogo con il “pregiudicato” Berlusconi sono eloquenti. E riteniamo che lo siano anche per quelle centinaia di cittadini di Foligno che alle politiche del 2013 hanno dato il voto disgiunto: PD al Senato e M5S alla camera. Ad essi e al militante del PD Ricci Fabio, estensore del volantino indirizzato a Mismetti, diciamo: non è un problema di nomi, il PD non è più in grado di rigenerarsi per seguire una buona politica. L’unica possibilità per gli Italiani che vogliono un cambiamento in meglio, è di entrare nel M5S, unico spazio in cui ogni cittadino può essere ascoltato e portare il proprio contributo.

  2. Alberto Laganà

    aderisco anch’io al ‘resisti Nando’

  3. Speriamo che resista anche Fausto, la sua recente uscita sullo zuccherificio è stata di spessore, ma soprattutto ha chiarito ai Folignati quello che è il m5s foligno………grande Fausto! Se l’alternativa è questa Mismetti tutta la vita.

  4. Mahh, di navigati lupi di mare mi pare ne abbiate diversi candidati in lista……..”reperti” provenienti dalla prima repubblica, forse è per questo che alle amministrative fate ridere; vedi risultati Friuli, amministrative maggio 2013, basilicata, per non parlare delle prossime in sardegna! cominciate a dire seriamente quel che volete fare piuttosto che parlare male degli altri tralasciando ciò che avete in casa

    • armando mattioli

      Caro Mario, sai perchè il PD ha perso? Perchè non ha, come te, la chiave di lettura corretta per capire cos’è il M5S; il grave di questa incapacità risiede nel fatto che non è composto di marziani, come simpaticamente Paolo ci definisce, ma da normalissimi cittadini. E ciò vuol dire aver perduto completamente il contatto con la gente: io ero ad un seggio elettorale a Sant’Eraclio alle politiche del 2013 e il mio stupore fu grosso nel vedere gli attivisti del PD completamente disorientati e storditi nel vedere la valanga di voti presi dal M5S nella loro roccaforte. Non avevano avuto il minimo sentore della rabbia e dello scontento dei loro elettori, del loro “popolo”. Tralascio ogni commento sulla tua analisi sbagliata delle regionali rispetto alle nazionali. Ti invito invece a riflettere meglio sul caso Sardegna: una cosa del genere al PD non sarebbe mai successa! E questo è un titolo di merito del M5S. E’ in corso una rivoluzione “pacifica” e non ve ne siete ancora accorti, avviluppati in una vecchia politica che non vi fa più distinguere nemmeno i fondamentali: che pena vedere Berlusconi sotto la foto di Che Guevara o sentirvi irridere i giovani deputati del M5S manifestare sui tetti del parlamento in difesa della Costituzione contro lo scellerato patto dell’inciucio con Berlusconi, cacciato dal parlamento grazie al M5S! Per quanto riguarda le nostre proposte, a breve le conoscerai, i cittadini del M5S di Foligno ci stanno lavorando da mesi: non essere impaziente!
      Saluti
      Armando Mattioli

  5. Lucio Bernetti

    Armando, sicuramente il progetto del M5S si basa su proposte elaborate e studiate dai cittadini che partecipano ma non può prescindere dall’analisi delle politiche portate avanti dalle amministrazioni che fin qui hanno governato la città. Al signor Mario, lo invito a vedere quante “energie” ci sono e quale potenziale innovativo c’è nel metodo di far politica del M5S. Certo bisogna darsi da fare e l’invito è rivolto a tutti.

  6. Adesso a Foligno sono diventati tutti filosofi ed esperti in scienze politiche..la lezione che dura da 60 anni non l hanno ancora capita,mahh per fortuna come dice l amico sopra ci sono le plitiche di spessore di Mismetti,alla fine quindi teneteve quello che avete seminato fino ad ora,ma non provate a lamentarvi assolutamente altrimenti lorda di ipocrisia che scorre in voi vi sommergerà.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Scroll To Top